Rubrica: conosciamo il nostro avversario: il Venezia

Inviato da pincopallino il Ven, 19/03/2021 - 19:13

La 30ª giornata di Serie B ci consegna il big match di alta classifica tra Monza e Venezia. I brianzoli sono secondi con 50 punti ed inseguono l’Empoli capolista, ma allo stesso tempo sentono il fiato sul collo delle rivali. Fra queste c’è ovviamente il Venezia che ha messo assieme 46 punti e chiede spazio a sua volta, verso la Serie A.

Insomma, un incrocio decisivo per entrambe le truppe, quando restano da giocare 9 giornate nella stagione regolare. Vediamo cosa ci attende in Monza – Venezia, sabato alle ore 16.00. Qui Monza: Brocchi punta sull’esperienza Il successo casalingo sulla Reggiana, nel turno infrasettimanale, ha rilanciato le ambizioni e la classifica dei brianzoli. Tre punti pesanti per il Monza che servono anche scacciare i cattivi pensieri dopo la sconfitta di Reggio Calabria. Proprio fra le mura amiche i padroni di casa cercano di migliorare un rendimento che non è stato sempre costante nel corso della stagione. A fronte di 14 partite casalinghe, gli uomini di Brocchi hanno vinto in sette occasioni, con 5 segni X e 2 sconfitte. 26 punti totalizzati, con 22 reti fatte 8 subite, miglior difesa interna della Serie B.

Nelle ultime 5 gare giocate in casa, i biancorossi hanno ottenuto due vittorie, altrettanti pareggi e una sconfitta. Serve quindi maggior continuità di successi, per tenere il passo dell’Empoli capolista e soprattutto per respingere l’assalto delle rivali, considerando che fra i 49 punti del Lecce e i 42 della SPAL ci sono la bellezza di 6 squadre. In vista del match con il Venezia, Brocchi recupera dalla squalifica Bellusci in difesa, con Boateng dal primo minuto dopo il turno di riposo di martedì, mentre Balotelli resta sempre ai box per infortunio. Rispetto al successo sulla Reggiana, ci sarà qualche cambio, con Sampirisi terzino destro al posto di Donati, mentre al centro della difesa, oltre ritorno di Bellusci spazio anche Paletta. Si accomodano in panchina il giovane Pirola e Scaglia. In qualità di esterno di sinistra, confermatissimo il match winner di martedì, Carlos Augusto. A centrocampo sono sicuri di una maglia, Frattesi e Scozzarella, con Colpani in vantaggio su Armellino sul centro sinistra. Se Boateng giocherà alle spalle delle punte, rilevando D’Errico, il tandem offensivo dovrebbe essere composto da Dany Mota e Diaw.

Probabile Formazione Monza: (4-3-1-2); Lamanna; Sampirisi, Bellusci, Paletta, Carlos Augusto; Frattesi, Scozzarella, Colpani: Boateng; Dany Mota, Diaw. All. Brocchi.

Qui Venezia: tegola Forte per Zanetti Piove sul bagnato per il Venezia. Nel match di martedì contro il Lecce, sconfitta per 3-2 e infortunio per il bomber della squadra: Forte. Problema non da poco per mister Zanetti che va ad aggiungersi al rendimento in calo della sua squadra. I lagunari nelle ultime 5 giornate hanno vinto un solo match, a fronte di due pareggi e altrettanti KO. Restringendo il cerchio agli ultimi 270, i veneziani hanno raccolto un solo punto, con le sconfitte interne vs Brescia e Lecce appunto, a complicare i piani. Proprio al “Penzo”, il Venezia ha rallentato nell’ultimo mese con 26 punti in 15 gare. In trasferta sono 20 i punti raccolti, ma con un match in meno, rispetto a quelli casalinghi. Restando sulle gare in esterna, la formazione lagunare è imbattuta da 5 match. Dopo il Ko di Pordenone, sono arrivate le vittorie di Frosinone e Pescara, oltre ai pareggi in quel di Vicenza nel derby, Empoli ed Ascoli. Lontano dal terreno amico, gli uomini di Zanetti hanno trovato la via del gol in 16 occasioni e subito in 13 di esse.

Come detto l’assenza di Forte peserà come un macigno nella trasferta lombarda. L’attaccante dei veneti con i suoi 12 gol ed un assist è stato il valore aggiunto e la lesione all’adduttore rischia di lasciarlo fuori per diverse gare. Nelle brutte notizie, c’è un raggio di luce che illumina il Venezia. Si tratta del gioiellino del centrocampo, Maleh che ha trovato il gol nella sconfitta per il Lecce. Quest’ultimo, già acquistato a gennaio dalla Fiorentina per la prossima stagione, proverà ad essere il punto di forza della squadra. Rispetto al KO con il Lecce Zanetti dovrebbe compiere dei cambi: Ferrarini al posto di Mazzocchi come terzino destro e Molinaro per Ricci sulla fascia sinistra. In mediana, Fiordilino rischia la panchina a favore di Felicioli sul centrodestra. In attacco, il posto di Forte sarà occupato da Bocalon, con Esposito a destra e Di Mariano a sinistra. Dalla panchina, per l’attacco scalpitano anche Aramu e Johnsen.

Probabile formazione Venezia: (4-3-3), Pomini; Ferrarini, Svoboda, Ceccaroni, Molinaro; Felicioli, Taugourdeau, Maleh; Esposito, Bocalon, Di Mariano. All. Zanetti.

Precedenti Il Venezia torna a giocate in quel di Monza a sei anni dall’ultima volta. Nel 2015 in Serie C sorrisero i lagunari grazie alla vittoria per 2-1. L’ultimo successo dei brianzoli invece è datato 15 febbario 2009: 2-1. Il segno X invece non si manifesta dal 9 giugno 2013. In tutto gli incroci in terra lombarda sono 8, di cui 2 in serie B (anni ’90) e i restanti nel torneo sub-cadetto. Il bilancio recita 3 vittorie del Monza, altrettanti pareggi e due vittorie dei lagunari.

Le quote per Monza-Venezia Il favore del pronostico è dalla parte del Monza e il segno 1 è bancato in lavagna @2.05, rispetto alla vittoria ospite @3.80 e il pareggio fissato @3.10. L’over 2.5 sale @2.00, sfavorito all’under 2.5 @1.80. Una rete per parte la troviamo @1.95, con il No-Goal @1.77. Infine, la doppia chance X2 vale @1.68.

( https://www.google.com/amp/s/www.super6sport.it/pre-match/monza-venezia…) inutile dire, che è un match che vale 6 punti.... se mettiamo la grinta, non ci batte nessuno! Forza Monza.